“Non ho parole” (alla scuola del silenzio)

Print Friendly, PDF & Email

Progetto educativo 2017-18 – scuole primarie IC ROVETTA

Presentazione del progetto 2017-18 NON HO PAROLE

 

” NON HO PAROLE” di e con Bano Ferrari
 

Un uomo sale su un palcoscenico vuoto. Ed ecco all’improvviso un clown. Forse il clown che è nascosto in ognuno di noi. Impacciato, timido, curioso, ingenuo, pasticcione alle prese con sé stesso, un cappello burlone, una valigia, un fiore pericoloso, un attaccapanni profumato, la fame, la voglia di suonare, danzare e molto altro ancora…… Lo spettacolo “Non ho parole” è privo di testo verbale recitato e la comunicazione avviene esclusivamente attraverso il linguaggio mimico-gestuale-corporeo. In questo spettacolo il corpo è l’assoluto protagonista. Il corpo parla, trasmette emozioni. Mostra come sia possibile al di là delle parole, così importanti e apparentemente indispensabili, raccontare……
E questo raccontare è alla portata di tutti: basta riscoprire la capacità inscritta dentro noi di narrare e trasmettere emozioni.
Lo spettacolo è particolarmente adatto per affrontare iltema del “linguaggio non verbale” e il valore del silenzio come veicolo di comunicazione.

 

 

"Non ho parole" (alla scuola del silenzio) - Articoli recenti